Le spose del Regno Unito amano la Puglia

wedding-planners-pugliaDurante il mese di Ottobre un gruppo di Wedding Planners inglesi dell’UKAWP (UK Alliance of Wedding Planners – @ukawp)  ha partecipato ad un tour in Puglia visitando alcune sale ricevimento di Lecce. Il team ha potuto ammirare un territorio molto amato dalle spose britanniche grazie alla sua accessibilità, ai paesaggi e alle location mozzafiato.
Nei due giorni del loro #italystudytrip anche il complesso monumentale Torre del Parco è stato meta del tour, apprezzato per l’accoglienza e per l’ottima cucina. Bernadette Chapman, Training Director dell’UKAWP e titolare dell’agenzia “Dream Occasions“, racconta, in questa intervista rilasciata al proprietario di Torre del Parco, la sua esperienza in Puglia, spiega le principali differenze tra un matrimonio italiano e uno britannico e svela cosa gli inglesi amano e non amano delle nozze italian style.

Cosa ti ha colpito del tour in Puglia?

Mi ha colpito molto la scelta variegata delle location, la familiarità nell’accoglienza, l’elasticità e flessibilità di ogni struttura in termini di spazio e di tipologia del ricevimento.

Qual’è, secondo te, la differenza tra un matrimonio in Puglia e un matrimonio in un’altra regione d’Italia?

E’ difficile per me commentare, ci sono zone della Puglia che non sono così pittoresche quanto quelle di altre regioni italiane, ad esempio la Toscana. Tuttavia, i prezzi in Puglia sono più bassi della Toscana e questo è un enorme vantaggio.

Ci sono molte differenze tra un matrimonio in Italia e uno in Inghilterra? Ad esempio in Puglia si è soliti al taglio della torta festeggiare con i fuochi d’artificio, in Inghilterra no, è così?
Penso che una delle maggiori differenze sta nel fatto che un matrimonio nel Regno Unito preveda la cerimonia nuziale, il cocktail, il pranzo di nozze e il ricevimento serale. Non è insolito che la giornata inizi alle 13 e finisca all’una di notte, rendendo quel giorno lungo e…costoso.

Qual è il principale servizio che può essere utile ad uno straniero che si sposa in Puglia?

Avere fornitori in Puglia che conoscono bene la lingua in modo tale da evitare incomprensioni.
Un’altra importante questione da tenere a mente è che in Inghilterra noi siamo schietti, franchi,espliciti, ci piace avere fatti e cifre alla mano. Per esempio indicare con esattezza il costo del noleggio del posto con le spese del pranzo e delle bevande. Ci piacerebbe comparare i prezzi, non sempre vogliamo passare attraverso tante mail e telefonate solo per ottenere un prezzo. Capisco che tra di noi ci sono diverse culture, è stato duro ottenere i prezzi dei ricevimenti ma ci siamo riusciti. Insomma, se una sposa britannica chiede il costo del matrimonio, non è per essere scortese, questa è la maniera che piace a noi ovvero il modo in cui viviamo e lavoriamo.
Ma capisco bene che questo modo di fare è ancora difficile da comprendere da parte di molte sale ricevimento italiane…

Dopo aver visitato Torre del Parco, cosa ti è piaciuto in particolare?

L’ambiente molto cordiale, la facilità nel trovare lo spazio giusto per ogni matrimonio. Sembrava davvero un piccolo castello britannico! E’ un luogo che va bene sia d’estate che d’inverno. La cucina è stata deliziosa. Vorrei tanto realizzare un matrimonio in un posto come questo.

Foto di Bernadette Chapman via Instragram :

torre delparco-wedding planner